Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

CORONAVIRUS (COVID-19) Ordinanza del Ministro della Salute di concerto con il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del 23 dicembre 2020.

CORONAVIRUS (COVID-19) Ordinanza del Ministro della Salute di concerto con il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del 23 dicembre 2020.

Si richiama in particolare l’attenzione sulle seguenti misure:

– Se si è stati nei 14 giorni anteriori in Regno Unito, l’ingresso in Italia è consentito soltanto se si è residenti in Italia oppure per motivi di assoluta necessità (da dimostrare con autocertificazione).
– Chi è stato nei 14 giorni anteriori in Regno Unito, deve sottoporsi a test molecolare o antigenico (tampone) massimo 72 ore prima della partenza e massimo 48 ore dal rientro in Italia. Per i rientri effettuati con voli diretti dal Regno Unito, il tampone deve essere effettuato in aeroporto.
– Per equipaggi e personale viaggiante di mezzi di trasporto di persone e merci è necessario sottoporsi soltanto al tampone entro 48 ore dal rientro in Italia.
– Ai movimenti da e per il Regno Unito si applica la disciplina prevista per gli Stati di cui all’elenco E dell’allegato 20 del DPCM del 3 dicembre 2020 (spostamenti consentiti solo per motivi di necessità, con obbligo di quarantena all’arrivo, salvo le consuete eccezioni).
– Ai movimenti da e per San Marino si applica la disciplina prevista per gli Stati di cui all’elenco A dell’allegato 20 del DPCM del 3 dicembre 2020.
LINK: OM 23.12.2020